La casa di carta – Stagione 3

Il professore torna in azione per liberare Rio
La casa di carta – Stagione 3
Titolo: La casa di carta – Stagione 3 (2800)
Cast: Úrsula Corberó, Itziar Ituño, Álvaro Morte, Paco Tous, Pedro Alonso
Protagonisti: Criminali, Forze dell’ordine
Materia: Rapine, Serie Tv
Energia: Organizzazione Colpo
Spazio: Madrid
Tempo: 2010

Due anni dopo la grande rapina alla zecca i nostri eroi si stanno annoiando in paradisi tropicali e in paesi orientali.
Tokyo e Rio in particolare sono alla frutta, cosi Tokyo decide di andare a divertirsi in terraferma rimanendo in contatto con Rio tramite un telefono sicuro.
Il telefono però non è sicuro, tuttaltro e appena lo utilizzano rivelano le loro posizioni alle autorità che brancolando nel buio tenevano aperte tutte le soluzioni.
Rio viene catturato e Tokyo riesce a sfuggire alla cattura.
Tokyo raggiunge il professore che allarmato dal fatto che la cattura di Rio non sia resa pubblica decide di fare qualcosa per liberarlo.
La cosa che sanno fare meglio è rubare, e farlo in maniera ecclatante pootrebbe dar loro la possibilità di rivedere vivo Rio.
Stavolta l’obbiettivo è la banca di spagna, dove è conservata la riserva aurea spagnola.
Le forze dell’ordine questa volta non vogliono fare brutta figura, sarà una vera e propria guerra senza esclusione di colpi.

Il professore e la sua banda son tornati, questa volta con tratti da soap opera spagnola ancora più marcati, con esagerazioni palesi per supportare la trama.
Le maschere e le solite trovate delle prime stagioni funzionano ancora, anche se gli atteggiamenti controversi di alcuni protagonisti iniziano a stonare.
Il finale aperto in previsione della 4 stagione ci lascia un pò l’amaro in bocca, comunque diamogli fiducia alla serie rimanendo in attesa del finale.

Voto Finale: Accettabile

Frase del film: Lo salviamo rubando!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2010, Criminali, Forze dell'Ordine, Madrid, Organizzazione Colpo, Rapine, Recensioni, Serie TV e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...