Il corriere – The Mule

Eastwood vicino alla fine si guarda indietro e tira le somme
Il corriere - The Mule
Titolo: Il corriere – The Mule
Regia: Clint Eastwood
Cast: Clint Eastwood, Bradley Cooper, Michael Pena, Dianne Wiest, Andy García, Alison Eastwood, Taissa Farmiga,
Protagonisti: Anziani, Criminali
Materia: Droga, Inverno della Vita
Energia: Godersi la Vita, Storie di Vita
Spazio: USA
Tempo: 2000, 2010

Earl Stone anziano fioricultore perde tutto, dopo una vita dedicata al lavoro e alla carriera, passato a godersela e facendosi terra bruciata dalla famiglia, non ha più niente.
Ormai solo e 90 enne è al tramonto quando una nuova sfida gli si para davanti, viene contattato da un’organizazione che vuole trasportare un fantomatico carico in Texas.
Con la solita energia e applicazione Earl prende questa nuova avventura la porta a termine e alla fine riceve un bel gruzzolo, cosi ripete l’esperienza vedendosi aumentare carico e gruzzolo.
Earl ci mette poco ad intuire e controllare cosa stà trasportando, ma cosa ha da perdere?!, cosi continua a lavorare per il cartello spostando sempre più droga guadagnando sempre di più.
Con i soldi non solo si gode gli ultimi barlumi di vita ma li da anche a sua nipote e li distribuisce quà e là in beneficenza.
La DEA stà stringendo il cerchio ed è solo questione di tempo prima che lo prendano, ma Earl ormai non può più tirarsi indietro perchè il cambio della guardia a capo del cartello mette Earl spalle al muro.
Earl con l’ex moglie in fin di vita capisce che è il momento di tirare le somme.

Ispirato da fatti realmente accaduti, il film, con un piccolo lato da commedia, vira subito per analizzare non tanto il mondo della droga, ma la vita di un’anziano che si guarda indietro e si pente dell’aver trascurato la famiglia e i suoi problemi per perseguire carriera e godersela lontano da essa.
Il solito tocco del maestro Clint Eastwood perfetto come attore e stupendo come regista, con lui si va sempre sul sicuro.

Voto Finale: Bello

Frase del film: Pensavo fosse più importante essere qualcuno da un’altra parte invece del fallimento vero a casa mia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2000, 2010, Anziani, Clint Eastwood, Criminali, Droga, Godersi la Vita, Inverno della Vita, Recensioni, Storie di Vita, USA e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...