A Beautiful Day

Un ‘lavoro’ come tanti altri trasforma la sua vita in un incubo.
A Beautiful Day
Titolo: A Beautiful Day
Regia: Lynne Ramsay
Cast: Joaquin Phoenix, John Doman
Protagonisti: Killer
Materia: Rapimento
Energia: Violenza, Lotta Interiore
Spazio: New York
Tempo: 2010

Joe, dopo una vita passata tra esercito e polizia, ora è un sicario particolare, duro e buono, ossessionato da un infanzia difficile, vive con la madre malata.
L’ennesimo lavoro impegna Joe a trovare la figlia minorenne di un senatore, il quale non vuole coinvolgere la polizia nel rapimento della figlia.
Una volta liberata la giovane dagli aguzzini e pronto a riconsegnarla al padre, il senatore viene ucciso e lo stesso Joe viene aggredito e gli portano via la bambina.
Tutto quello che collegava Joe al governatore è diventato una scia di sangue cosparsa di vittime, dal contatto che gli ha trovato il lavoro a sua madre, tutti ucciso.
Già con manie suicide, Joe rimane solo al mondo, solo il destino della vita della ragazza, cosi simile alla sua gioventù, lo tiene in vita.

Cupo thriller noir con una grande prova di Joaquin Phoenix.
Il finale un pò aperto non soddisfa pienamente, rimane un film particolare diverso dai soliti.

Voto Finale: Accettabile

Frase del film: Se lei è li la Troverò!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2010, Killer, Lotta Interiore, New York, Rapimento, Recensioni, Violenza e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...