Fahrenheit 451

Un regime che cancella e occulta cultura e conoscenza cercando di togliere il potere decisionale alle persone.
 Fahrenheit 451
Titolo: Fahrenheit 451
Cast: Michael B. Jordan, Michael Shannon
Regia: Ramin Bahrani
Protagonisti: Forze dell’Ordine
Materia: Fantascienza
Energia: Lotta per la Libertà
Spazio: USA
Tempo: Futuro

Nella società post seconda guerra civile l’arte e la cultura sono controllate, ai ‘nativi’ viene inculcata una ideologia selezionata attraverso il Nove, il nuovo internet di regime.
Il regime inculca il male che il caos della conoscenza porta, carta e penna sono ormai illegali da tempo, ed ogni oggetto culturale, libro, quadro, VHS e Hard DISK viene pubblicamente incenerito dai pompieri, il corpo che mantiene l’ordine per il regime.
Gli Eels sono gli ultimi ribelli che cercano di preservare la cultura, il Nove incita alla loro caccia, e agli eroi pompieri che li stanano e bruciano i loro feticci culturali.
Gli Eels mettono a punto l’Omnis, in pratica tutta la conoscenza umana raccolta e racchiusa in una catena di DNA, così che lo conoscenza possa diffondersi ed essere diponibile in tutto il mondo tramite gli animali.
Ma per far questo l’Omnis deve arrivare in Canada a degli scienziati.
I pompieri sono stati allertati e i controlli spinti all’estremo.
Proprio uno di questi ‘eroici’ spietati pompieri in cui l’ideologia sembrava aver oscurato la coscienza, leggendo un passo di un libro, torna a pensare con la propria testa e ad esser il più grande alleato degli Eels.

Remake dell’omonimo film di Truffault, attuale nelle tematiche trattate, riesce a porre qualche dubbio su chi controlla informazioni controllando di fatti cultura e conoscenza, ma peccando in profondita.
Il mondo in cui si svolge l’azione risulta approssimato e poco credibile facendo perdere fascino a tutte le tematiche del film.

Voto Finale: Insufficiente

Frase del film: Leggi prima di bruciare!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fantascienza, Forze dell'Ordine, Futuro, Lotta per la Libertà, Recensioni, USA e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...