The Bad Batch

Un futuro dove gli emarginati della società sopravvivono nel deserto.
The Bad Batch
Titolo: The Bad Batch
Cast: Suki Waterhouse, Jason Momoa, Giovanni Ribisi, Keanu Reeves, Jim Carrey
Regia: Ana Lily Amirpour
Protagonisti: Detenuti
Materia: Fantascienza
Energia: Violenza, Sopravvivenza
Spazio: Texas
Tempo: Futuro

In un futuro distopico tutti gli elementi non funzionali della società vengono esiliati fuori dal territorio di Stati Uniti, nel Bad Batch.
Arlen, una ragazza appena esiliata, viene catturata da un gruppo di cannibali “del ponte” ma riesce a scappare e rifugiarsi nella zona detta Comfort, nonostante gli abbiano amputato una gamba e un braccio.
Mesi dopo in cerca di vendetta uccide una donna del ponte e prende con sé la sua bambina portandola nel Comfort.
Il padre della bambina va a cercarla, incontrando cosi la ragazza, che, se da una parte lo odia per quello che ha subito, dall’altra subisce il fascino del macho carnefice e decide di aiutarlo a trovare la sua bambina.

Classico film dall’ambientazione originale che parte bene e si perde nel nulla per non dire nel deserto.
Le premesse lasciano ben presto strada ai dubbi e nonostante qualche elemento notevole nel cast, il risultato è nettamente inconcludente.

Voto Finale: Scarso

Frase del film: Anche tua figlia mangia le persone?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Detenuti, Fantascienza, Futuro, Keanu Reeves, Recensioni, Sopravvivenza, Texas, Violenza e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...