A un miglio da te

Correre e correre per cercare di dimenticare ed andare avanti.
A un miglio da te
Titolo: A un miglio da te
Regia: Leif Tilden
Cast: Billy Crudup, Graham Rogers, Liana Liberato, Tim Roth
Protagonisti: Sportivi, Adolescenti
Materia: Sport, Morte
Energia: Storie di Vita, Lotta Interiore
Spazio: USA
Tempo: 2010

Kevin, promessa dell’atletica, si chiude in se stesso dopo aver perso in un incidente, tutti i compagni della squadra scolastica di atletica.
Non riesce ad elaborare la perdita cosi Kevin corre, sempre, ogni giorno, in ogni momento, come per inseguire i suoi compagni e raggiungerli, fino a farsi sanguinare i piedi.
Costretto a cambiare scuola viene convinto dal “professore di ginnastica” a competere per la nuova scuola.
Kevin ci mette tutto se stesso come se da ogni gara ne dipendesse la propria vita e attraverso la guida del professore, riesce a lasciarsi la perdita alle spalle e ad andare avanti.

Un film che pone il giovane protagonista ad affrontare una grave perdita e di come lui la elaborara nell’unico modo che conosce, correndo!
Nonostante l’argomento delicato e gli attori non facciano male, il film non riesce a prendere lo spettatore dentro, rimanendo un film superficiale.

Voto Finale: Insufficiente

Frase del film: Correre ti salva la giornata!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2010, Adolescenti, Lotta Interiore, Morte, Recensioni, Sport, Sportivi, Storie di Vita, USA e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...