La mafia uccide solo d’estate

Gli anni di fuoco della mafia raccontati alla Pif
La mafia uccide solo d'estate
Titolo: La mafia uccide solo d’estate
Regia: Pif
Cast: Pif, Cristiana Capotondi, Ninni Bruschetta
Protagonisti: Giornalisti
Materia: Commedia, Omicidi, Criminalità Organizzata
Energia: Storie di vita
Spazio: Sicilia
Tempo: Anni 90

Il piccolo arturo ha la vita condizionata dalla mafia, la prima parola che dice non è mamma, ma proprio mafia.
Arturo cresce a palermo in mezzo agli eventi mafiosi degli anni 90 e li valuta con lo sguardo di un bambino in mezzo al clima di omertà Siciliana, mentre insegue il suo grande amore, Flora!

Pif, novello Forrest Gump, incontra i protagonisti della guerra tra mafia e stato, sia le vittime che i carnefici.
Un’argomento delicato trattato con leggerezza e a volte con superficialità e comicità alla Pif, con la sua voce fuori campo.
Il finale quasi toccante mette a segno qualche punto buono, ma propio la comicità alla Pif non mi prende.

Voto finale: Insufficiente

Frase del film: cu parla poco campa chiu sai

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anni 90, Commedia, Criminalità Organizzata, Giornalisti, Omicidi, Recensioni, Sicilia, Storie di Vita e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...