Non c’è più religione

Allestire un presepe vivente oggi è sempre più difficile.
Non c'è più religione
Titolo: Non c’è più religione
Regia: Luca Miniero
Cast: Claudio Bisio, Alessandro Gassmann, Angela Finocchiaro:
Protagonisti: Religiosi, Politici
Materia: Comicità
Energia: Confronto Culturale
Spazio: Italia
Tempo: 2016

A Portobuio, l’isola del presepe, non nascono più bambini, come fare per lo storico presepe vivente?
Cecco, il nuovo sindaco, eletto perchè unico candidato, ha una sola possibilità, rivolgersi alla comunità musulmana, l’alternativa sarebbe un Gesù bambino in plastica.
Tra le due comunità non scorre buon sangue e i musulmani con a capo Bilal, un’italiano convertito amico d’infanzia del sindaco Cecco, accettano ma solo se anche i cattolici faranno il Ramadan.
Questa è solo la prima di una serie di comiche contrattazioni tra le due comunità.

Comicità e scambio culturale stavolta non funzionano.
I personaggi troppo caricaturati e le situazioni improponibili rendono il film una vera e propria paccottiglia di gag messe assieme.
Così il messaggio d’integrazone tra razze e religioni va a farsi benedire.

Voto finale: Scarso

Frase del film: Ci danno Gesù Bambino mica una pecorella qualsiasi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2010, Comicità, Confronto Culturale, Italia, Politici, Recensioni, Religiosi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...