La ragazza del treno

Emily Blunt alcolizzata, sogna le vite degli altri dal finestrino di un treno.
La ragazza del treno
Titolo: La ragazza del treno
Regia: Tate Taylor
Cast: Emily Blunt, Haley Bennett, Rebecca Ferguson, Justin Theroux, Luke Evans
Protagonisti: Ex
Materia: Omicidi, Alcolismo
Energia: Indagini, Lotta Interiore
Spazio: New York
Tempo: 2010

Rachel Watson dopo essere stata tradita e lasciata dal marito per un’altra, affonda il suo dolore nell’alcool autoinfliggendosi pene e dolori.
Tutti i giorni fa avanti e indietro con il treno che passa accanto alla casa dove viveva, per guardare il suo ex viverci dentro con la sua nuova famiglia.
Così facendo nota anche una bella coppia di vicini, la coppia perfetta, fantasticando sul loro amore e sulla loro bella vita.
Un giorno dal treno nota la vicina con un altro uomo, stà tradendo il marito, Rachel sente la rabbia e l’odio scoppiargli dentro.
Un giorno quando mezza ubriaca vede la vicina scendere dal treno la confonde con la nuova moglie del marito, la segue per infamarla, fino a che si sveglia mezza insanguinata senza ricordarsi cosa gli sia successo.
Qualche giorno dopo arriva la polizia a chiedergli dove era quella sera, per la scomparsa di Megan, la vicina, visto che era stata vista gironzolare ubriaca in zona.
Megan è scomparsa e Rachel vuole scoprire cosa è successo, ha uno scopo nella vita dopo tanto tempo dal divorzio.
Ossessionata dall’accaduto Rachel và dal marito di Megan e fingendosi una sua amica gli dice ciò che ha visto e risale all’identità del fredifrago, è uno psicologo, così Rachel va a farci delle sedute per cercare la verità.
Avvicinandosi alla verità Rachel scopre il malessere di Megan, era in cinta, la stessa origine del divorzio di Rachel ha origine dall’impossibilità di avere figli, e da quanto Tom, suo marito, lo anelava tanto.
Cosi, metre i fumi dell’alcolismo stanno evaporando, ecco che gli tornano in mente i fatti che hanno portato alla fine del suo matrimonio ridipingendo la figura di Tom come un bugiardo e la vera causa del suo malessere, ma Tom è andato ben oltre.

Thriller interiore con protagonista la bravissima Emily Blunt.
L’espediente narrativo dei ricordi modificati un pò frustra lo spettatore, però il finale funziona rivalutando tutto il film.

Voto Finale: Intrigante

Frase del film: Si io salgo dal treno e poi scendo dal treno!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2010, alcolismo, Ex, Indagini, Lotta Interiore, New York, Omicidi, Recensioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...