Il bagno turco

L’esordio alla regia di Özpetek nella sua affascinante e controversa Istanbul
Il bagno turco
Titolo: Il bagno turco
Regia: Ferzan Özpetek
Cast: Alessandro Gassmann, Francesca D’Aloja
Protagonisti: Adulti
Materia: Amore, Rapporti Umani
Energia: Storie di Vita
Spazio: Istanbul
Tempo: Anni 90

Francesco ereditata una casa dalla zia in Turchia deve andare là per venderla.
Una volta ad Istanbul scopre che la casa in realtà è un bagno turco, un Hamam, e fa amicizia con la famiglia turca che aiutava la zia.
Tra le cose della zia trova delle lettere alla sua mamma, accorate, e su quanto tiene al suo Hamam.
Francesco prende a cuore l’Hamam e la vita in Turchia e decide di rimanerci per ristrutturarlo e rilanciarlo ma soprattutto per cambiare vita, allontanandosi di fatto dalla moglie in Italia.
Cambiamento ispirato anche dalla presenza di un ragazzo, ben più che un amico.

Primo film di Ozpetek con un giovane Gassmann jr. ambientato nella sua Istanbul.
Bene le atmosfere di una affascinante e decadente Istanbul, meno bene trama e recitazione.
Comunque un buon esordio.

Voto Finale: Insufficiente

Frase del Film: Sono venuta qui per lasciarti! Adesso è tutto più semplice!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Adulti, Amore, Anni 90, Istanbul, Rapporti Umani, Recensioni, Storie di Vita e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il bagno turco

  1. suzieq11 ha detto:

    Io sono una che ama il cinema ma non ama andare al cinema, cioè non mi piace sedermi tra sconosciuti, composta e senza poter fare commenti. Pertanto i film me li guardo a casa mia dove posso starmene comodamente in libertà stravaccata sul divano, in tuta o anche in mutande e reggiseno, mangiando schifezze. Così me li godo i film! E ne guardo tantissimi, italiani e stranieri, ani 20, 30, 40, fino ai giorni nostri, di azione, commedia all’italiana, comici ecc… insomma l guardo tutti. Gli ultimi che ho visto? Matrimonio all’italiana, sia con Mastroianni e Loren che con Eduardo e Titina, Mordi e fuggi con Mastroianni e Oliver Reed, American Beauty, Bagdad Cafè… ma la lista è lunga lunga. Emir Kusturica è un genio secondo me. Ma poi arrivi tu e mi parli di Ozpetek….lo adoro! Conosco a memoria Le fate ignoranti, l’ho visto un centinaio di volte e non sono d’accordo con quelli che dicono che è copiato da Saturno contro. Mi piace anche Il bagno turco e la finestra difronte. Insomma Ozpeteq per tutta la vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...