Sol Levante

Sean Connery, Wesley Snipes, Senpai e kohai!
Sol Levante
Titolo: Sol Levante
Regia: Philip Kaufman
Cast: Sean Connery, Wesley Snipes, Harvey Keitel, Steve Buscemi
Protagonisti: Forze dell’Ordine
Materia: Omicidi, Tecnologia, Criminalità Organizzata
Energia: Confronto Culturale, Indagini
Spazio: Los Angeles
Tempo: Anni 90

Web Smith viene chiamato come agente di collegamento ad indagare su un’omicidio avvenuto nel nuovissimo e modernissimo grattacielo della Nakamoto, a lui viene affiancato l’esperto e mitico John Connor.
Nonostante siamo a Los Angeles è come essere in Giappone, e ottenere deposizioni ed informazioni è quasi impossibile, solo John Connor grazie alla sua conoscienza della cultura nipponica riesce a districarsi nell’abile tela tessuta ad arte.
Le indagini indicano subito un colpevole: Eddie Sakamura, ma Connor San non si ferma alle apparenze e grazie alla sua saggezza e alle sue conoscienze và verso la verità.

Bel film e bel poliziesco, certo che rivederlo ora nell’era degli smartphone, tutta quella tecnologia della “prossima generazione” ormai praticamente obsoleta strappa qualche sorriso, ma l’intrigo da sbrogliare e la differenza culturale tra giapponesi e americani ancora stimolano lo spettatore.
Un Sean Connery cosi trasformava qualsiasi sceneggiatura in un capolavoro.

ReVoto Finale: Intrigante

Frase del film: Se si deve ricorrere alla violenza vuol dire che si è già perso

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anni 90, Confronto Culturale, Criminalità Organizzata, Forze dell'Ordine, Indagini, Los Angeles, Omicidi, ReRecensioni, Tecnologia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...