Piccoli brividi

I mostri usciti dalla penna di R.L. Stine prendono vita.
Piccoli brividi
Titolo: Piccoli brividi
Regia: Rob Letterman
Cast: Jack Black, Dylan Minnette, R.L. Stine
Protagonisti: Scrittori, Creature Fantastiche, Adolescenti
Materia: Commedia, Fantastico, Letteratura
Energia: Avventure
Spazio: Usa
Tempo: 2010

Madre e figlio dopo la morte del padre si trasferiscono una piccola città sperando che il cambiamento giovi ad entrambi.
Nuovi vicini, nuovi amici, nuova scuola dove la mamma fa la preside.
Tra i vicini cè una brillante ragazza con un padre misterioso.
Un giorno Zach, il figlio, sentendo delle urla e credendo che il vicino stia uccidendo la figlia, entra nella loro casa e apre uno dei libri dei Piccoli Brividi, un manoscritto originale da cui esce lo Yeti che devasta mezza casa e scappa per la piccola cittadina.
Grazie al Padre, R.L. Stine nonchè autore della serie Piccoli Brividi, lo fanno rientrare nel libro ma inavvertitamente si libera il malvagio pupazzo parlante che libera tutti gli altri mostri dei vari racconti della serie, bruciando i manoscritti originali.
La città è assediata isolata e in rovina, i mostri, agli ordini del pupazzo, vogliono la pelle del loro creatore.
L’unico modo per riuscire a catturali tutti e farli rientrare in un libro è scriverne uno nuovo ma per far questo ci vuole la magica macchina da scrivere conservata nella scuola.

Film ispirato all’omonima serie dei libri horror per ragazzi.
Trama caotica e poco accattivamente, gli unici spunti degni di nota, oltre ai richiami ai più famosi racconti, li offre il bravo Jack Black, ma il tutto rimane nettamente inferiore alle più rosee aspettative.
In definitiva un film per ragazzi, fan della famosa serie di gialli.

Voto Finale: Debole

Frase del film: Una storia per catturarli tutti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2010, Adolescenti, Avventure, Commedia, Creature Fantastiche, Fantastico, Letteratura, Recensioni, Scrittori, USA e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...