Cinquanta sbavature di nero

Non poteva mancare la parodia demenziale di Cinquanta sfumature di grigio
Cinquanta sbavature di nero
Titolo: Cinquanta sbavature di nero
Regia: Michael Tiddes
Cast: Marlon Wayans, Kali Hawk, Kate Miner
Protagonisti: Dirigenti, Giovani
Materia: Comicità demenziale, Amore
Energia: Rapporto di Coppia
Spazio: Usa
Tempo: 2010

Christian Black è il protagonista del film che ripercorre in chiave nera e soprattutto demenziale la stessa trama di Cinquanta sfumature di grigio.
Black, giovane arricchito e dedito a pratiche sessuale dominatorie estreme, infatuato della giovane Hannah Steele, anche lei parodia nera della protagonista del film preso di mira, ne vuol fare la sua schiava.
Tra situazioni imbarazzanti, battute scollacciate e gag improponibili il film si trascina mestamente fino al termine.

Comicità demenziale spicciola, spesso sboccata e senza senso.
Uno dei film inutili della storia del cinema, faccio fatica a pensare ai motivi di chi ha scelto di produrlo e girarlo, ma soprattutto di chi è andato al cinema a vederlo.

Voto Finale: Tremendo

Frase del film: Come mai sei diventato un dominatore e fai tutte quelle schifezze?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 2010, Amore, Comicità Demenziale, Dirigenti, Giovani, Rapporto di Coppia, Recensioni, USA e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Cinquanta sbavature di nero

  1. amleta ha detto:

    Lo preferisco all’originale ed è anche molto più sadomaso 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...