Allarme rosso

In un sottomarino e in piena guerra fredda Denzel Washington e Gene Hackman si scontrano sull’utilizzo di armi nucleari a causa di mancanza di comunicazioni lungo la catena di comando.
Allarme-rosso
Titolo: Allarme rosso
Regia: Tony Scott
Cast: Denzel Washington, Gene Hackman, Viggo Mortensen, James Gandolfini
Protagonisti: Militari
Materia: Esercito, Comportamento Umano
Energia: Senso di Giustizia
Spazio: Ocaeano Pacifico
Tempo: Anni 90

L’ U.S.S. Alabama è un sommergibile strategico americano di pattuglia davanti alle coste russe in piena guerra fredda.
Strategico nel senso che è armato con missili nucleari pronti al lancio per la deterrenza nei confronti dell’Urss.
Proprio in quel periodo l’allerta è altissima per via di un gruppo di ribelli ultranazionalisti che hanno preso il controllo di una base navale dove ci sono sommergibili e missili nucleari.
A capo del U.S.S. Alabama ce l’eccentrico comandante veterano Frank Ramsey, uno che si è fatto da se sul campo, anzi sul mare.
In questa missione però il suo secondo è stato sostituito per malattia dal capitano di corvetta Ron Hunter, uno che viene da Annapolis e che Ramsey vede con diffidenza, tra loro è subito guerra fredda.
Dal momento che i ribelli entrano in possesso dei codici di lancio la situazione si fa tesa, resa ancor di più da un sottomarino d’attacco russo sulle loro tracce.
Arriva l’ordine di lanciare missili secondo i loro ordini di bordo, ma prima di riuscire a farlo vengono attaccati dal somemrgibile russo, proprio mentre cercano di sfuggirgli un’altro messaggio riguardante il lancio arriva ma solo parzialmente.
Cosa fare lanciare ugalmente i missili o ritardare cercando di riprendere le comunicazioni per farsi ripetere il messaggio?
Tra Comandante e secondo si apre una lotta che spaccherà in due l’equipaggio dell’U.S.S. Alabama.

Film sulla guerra fredda e sulla tanto paventata guerra nucleare, infatti praticamente, si svolge tutto all’interno del sommergibile strategico pronto a lanciare il suo carico di morte e distruzione.
Quello è l’ambiente dove le due personalità del comandante e del secondo si affrontano avendo tra le mani il potere di lanciare missile e scatenare una guerra che potrebbe incenerire in poche ore milioni di persone.
E’ la guerra nucleare che tanto aleggiava sopra di noi negli anni della guerra fredda e che adesso sembra anacronistica ed evoluta, almeno nella fantasia cinematografica, a “piccoli” ordigni nucleari a disposizone di amene organizzazioni terroristiche sempre pronte a far saltare città.
Il vero nucleo e il meglio ce lo da proprio il duello Washington-Hackman, due grandissimi attori che impersonano al meglio le due posizioni contrapposte.
Caccia a Ottobre rosso però, stessa ambientazione ma diverse problematiche, mi è piaciuto molto di più.

Voto Finale: Accettabile

Frase del film: Aveva ragione lei, fu un’austriaco a fondare la razza dei Lipizzani

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anni 90, Comportamento Umano, Denzel Washington, Esercito, Gene Hackman, Militari, Oceano Pacifico, Recensioni, Senso di Giustizia, Viggo Mortensen e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Allarme rosso

  1. Pingback: Pelham 123 | Il cinefilo insonne

  2. Pingback: Allarme rosso | Il cinefilo insonne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...