I pionieri del West – Cimarron

Partecipiamo anche noi alla corsa alle nuove terre dei Sogni… d’oro.
cimarron
Titolo: I pionieri del West – Cimarron
Regia: Wesley Ruggles
Cast: Richard Dix, Irene Dunne, Estelle Taylor
Protagonisti: Coloni, Avventurieri
Materia: Avventura
Energia: Colonizzazione
Spazio: Far West
Tempo: 1800, 1900

Il 22 aprile del 1898 si lancia la corsa dei coloni alle terre selvagge dell’oklaoma, chiunque armato di bandiera e picchetto può reclamare una terra dove costruire i propri sogni.
Il pistolero, avvocato e editore Yancey Cravat aveva adocchiato un terreno dove costruirsi un ranch tutto suo ma con un trucco glielo soffiano.
Tornato a Wichita prende moglie e figlio e parte per la fantastica avventura aprire un giornale ad Osage nell’insediamento di Osage.
Osage vede il boom della frontiera, in 6 settimane già 10000 abitanti, ma oltre a tutti coloni che contribuiscono alla nascita del nuovo paese ci sono anche i fuorilegge a cui un editore troppo ligio al dovere potrebbe dar fastidio.
Gli anni passano e Yancey è diventato uno dei maggiori esponenti della comunità grazie alle molteplici attività, passando il tempo tra giornale, famiglia, sermoni e fuorilegge.
Ma Yancey brama avventure e il lancio di una nuova corsa ai territori Cherokee, la nascita di un nuovo stato, è un richiamo troppo irresistibile cosi lascia moglie e figli e va a ovest, verso nuove avventure.
Di lui non si hanno più notizie per 5 anni, ma quando torna riprende la sua vita, normalmente, attivo nella società con il giornale da lui fondato mandato avanti dalla moglie ormai testata principale.
Nel 1907 l’oklahoma diventa stato, e Yancey si presenta per diventarne il governatore.
Ma i giorni dei pionieri sono finiti e Yancey schierandosi dalla parte degli indiani, volendo per loro la cittadinanza, viene sconfitto, amareggiato parte verso nuove avventure lasciando la famiglia a gestire l’ormai impero editoriale.

Il film che vinse l’Oscar come miglior film nel 1931, centra la vita su un’avventuriero assetato di giustizia che impersona il sogno americano, mentre sullo sfondo la storia della nazione americana brucia le tappe.
Da territori selvaggi a nazione, la società cambia velocemente senza avere il tempo di guardarsi indietro.
Certo non è “C’era una volta il West“, ma siamo negli anni 30, ha avuto i suoi anni di gloria.

Voto Finale: accettabile

Frase del film: L’Oklahoma ha fatto la sua storia in una notte

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1800, 1900, Avventura, Avventurieri, Coloni, Colonizzazione, Far West, Oscar, Recensioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...