Mi sdoppio in 4

multiplicityTitolo: Mi sdoppio in 4
Regia: Harold Ramis
Cast: Michael Keaton, Andie MacDowell
Protagonisti: Adulti
Materia: Comicità, Genetica
Energia: Godersi la Vita
Spazio: Los Angeles
Tempo: Anni 90

Doug Kinney ha una vita piena, troppo piena, rispettare tutti gli impegni tra famiglia e lavoro richiederebbe più tempo di quello che Doug ha a disposizione in una giornata.
Arrivato alla disperazione si trova davanti ad uno scienziato che gli consiglia la clonazione.
Sembra una soluzione accettabile, in effetti avere un’altro io che va a prendere i bambini a scuola o va alavoro al posto suo gli permetterebbe di rispolverare quegli hobby e passioni abbandonati da tempo.
Difatti le cose iniziano ad andare meglio, ma la cosa gli sfugge di mano quando anche l’altro si fa clonare e poi ancora.
Anche se diversi tra loro quattro Doug iniziano ad essere veramente troppi

Commediola leggera che non affronta l’argomento clonazione ma piuttosto lo prende come semplice pretesto per farci un filmetto sopra.
Lo stesso autore del brillante ricomicio da capo stavolta fallisce miseramente.

Voto Finale: Debole

Frase del film: E tanti saluti alla regola numero 1

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Adulti, Anni 90, Comicità, Genetica, Godersi la Vita, Los Angeles, Recensioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...