Chi trova un amico, trova un tesoro

Titolo: Chi trova un amico, trova un tesoro
Cast: Terence Hill, Bud Spencer, Sal Borgese
Regia: Sergio Corbucci
Protagonisti: Avventurieri
Materia: Comicità
Energia: Scazzottate
Spazio: Usa
Tempo: Anni 80

Alan vive con lo zio malato che gli parla sempre e solo di un tesoro su un’isola, vivono in una catapecchia visto che Alan si mangia tutti i soldi ai cavalli.
Dopo l’ennesima scommessa persa, Alan è costretto a scappare con solo i vestiti e la mappa del tesoro dello zio.
Riesce a salire di nascosto nella Barca di Charlie.
Charlie, grazie allo sponsor marmellata Puffin, parte per fare un viaggio in solitario intorno al mondo nutrendosi della sola marmellata.
Quando Charlie lo scopre, Alan ha già sabotato la bussola per arrivare all’isola della mappa e riesce a convincere Charlie a cercare il tesoro.
Ma nell’isola cè una tribù indigena e un fortino giapponese con un vecchio soldato che ancora combatte la guerra, ma del tesoro nessuna traccia.
Ad interrompere le ricerche l’arrivo dei pirati che vengono a saccheggiare il villaggio, ma stavolta troveranno due abitanti in più, pronti a far volare cazzotti.

Il tempo passa, l’età avanza, ed inizia il naturale declino della coppia, ma magicamente questo film rispolvera gli splendori di essa, facendo quasi tornare indietro il tempo.
Mancano solo gli Oliver Onions

Voto Finale: Accettabile
Puffin_spot
Frase del film: Solo Puffin ti darà forza e grinta a volontà

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anni 80, Avventurieri, Bud Spencer, Comicità, Recensioni, Scazzottate, Terence Hill, USA e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Chi trova un amico, trova un tesoro

  1. filmalcinemablog ha detto:

    … sì, è vero, mancano solo gli Oliver Onions (magistrali alle colonne sonore dei principali film dei nostri beniamini), ma – a mio avviso – tutto il resto c’è … con “Anulu” che, per certe pose, “fa il verso” a “Girolamo”, l’indio-napoletano del film “Occhio alla penna” (quest’ultima è una mia divagazione); per la cronaca, la vicenda è abbastanza spumeggiante, variopinta, avventurosa ed il film è “nella media” rispetto a quelli solitamente “sfornati” dal duo Bud Spencer-Terence Hill.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...