Wargames 800

800! film, che bel numero tondo. Per l’occasione ho rispolverato un film della mia adolescenza. Il film che ha indirizzato (credo purtroppo) la mia vita verso l’informatica.
WarGames
Titolo: Wargames – Giochi di guerra
Cast: Matthew Broderick, Ally Sheedy, Dabney Coleman, Michael Madsen
Regia: John Badham
Protagonisti: Nerd
Materia: Tecnologia
Energia: Salvare il Mondo
Spazio: Usa
Tempo: Anni 80

Il comando NORAD dopo un esercitazione di lancio di missili nucleari in cui il 22% degli uomini non ha avuto il coraggio di lanciare, decide di togliere il fattore umano dal circuito, cioè mettere in mano ai computer il lancio dei missili nucleari, anzi ad un super computer il WOPR, un supercervellone che continuamente simula guerre a livello planetario.
David Lightman, è uno studente sveglio e lo è anche con i computer, come tutti i ragazzi della sua età gli piace giocare, e tentando di entrare via modem in un sito di videogiochi, trova un sito governativo mascherato.
Per lui è un gioco e riesce ad collegarsi con il WOPR grazie ad una backdoor lasciata dal creatore, uno studioso ormai morto che aveva progettato un computer che impara dai suoi errori.
Insieme alla sua amica Jennifer si mette a giocare alla “guerra termonucleare globale” non sapendo il WORP sta simulando al NORAD creando un allarme di guerra fino a che David non spenge il suo computer staccando il collegamento.
Ma il WORP però continua il gioco cercando di vincerlo e fà di tutto perchè gli uomini lo mettano in condizione di lanciare i missili.
L’allarme viene riportato anche dalle tv e David ricontattato dal WOPR per finire la partita si allarma, ma non abbastanza, viene preso dai militari e portato al NORAD per essere interrogato.
Al NORAD lo credono un traditore che lavora con qualcuno e non gli credono quando lui gli dice che il WOPR stà continuando la partita.
Ha una sola cosa da fare trovare il creatore del WOPR l’unico che può fermarlo, il dottor Falken, che ha scoperto essere vivo grazie al WOPR stesso.
Una volta scappato dal NORAD insieme alla sua amica Jennifer va alla ricerca di Falken per fermare la terza guerra mondiale.

Inizi anni 80, i calcolatori sono ormai realtà e quello che la fantascienza faceva sognare la teconlogia faceva intuire.
I ragazzi giocavano a space invaders nelle sale giochi mentre internet lanciava i suoi primi vagiti, la guerra fredda si avviava verso il suo disgelo.
Il film uscito nell’83 si colloca perfettamente nel periodo storico disegnando uno scenario futuro non molto lontano e non impossibile anche se la presentazione è un pò semplicistica.
In effetti lo spettatore target risultante è proprio il ragazzo adolescente, adescato dai computer e dai giochi, a cui vengono proposti temi da grande,.
Anche se l’avanzamento tecnologico lo ha reso obsoleto, la visione del film ci riporta indietro nel tempo fotografando uno spezzone d’inizio degli anni 80.
In pratica un film storico, almeno per me.

Voto Finale: Imperdibile

Frase del film: Giochiamo alla guerra termonucleare globale?

Quiz:
Come chiama David il computer WOPR?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anni 80, Classic, Nerd, Recensioni, Salvare il Mondo, Tecnologia, USA e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Wargames 800

  1. Pingback: Echelon Conspiracy | Il cinefilo insonne

  2. Pingback: Wargames – Giochi di guerra | Il cinefilo insonne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...