Atto di forza

Titolo: Atto di forza – Total Recall
Regia: Paul Verhoeven
Cast: Arnold Schwarzenegger, Rachel Ticotin, Sharon Stone, Ronny Cox, Michael Ironside
Protagonisti: Spie
Materia: Fantascienza
Energia: Salvare il Mondo
Spazio: Marte
Tempo: Futuro

Quaid ha degli incubi ricorrenti su marte, una vera e propria ossessione, nonostante il parere contrario della moglie vorrebbe fare un viaggio su marte.
Cosi decide di comprare i ricordi di un viaggio fatto di spie avventure e amore, ma durante l’impianto delle memorie viene fuori un’impianto precedente molto simile alle memorie che lui ha comprato.
Da quel momento è un’uomo in fuga, polizia, colleghi e perfino la moglie cercano di catturarlo.
Per capire ha solo una soluzione, andare su marte.

Da un soggetto di Philip K. Dick, il genio incontrastato della fantascienza, non fatta di astronavi o tecnologie avveniristiche, ma di situazioni in cui l’individuo si trova in una società nel futuro.
In questo film la realta modificata dai ricordi impiantati non solo confonde l’individuo, ma va a modificare la sua mentalità.
Ottima l’ambientazione degli impianti di memoria e le problematiche annesse, pessimi i costumi e le scenografie, su tutte le automobili penose, non bastano 2 ologrammi e gli schermi piatti per farti sentire nel futuro anche se eri negli anni 90.

Voto Finale: Accettabile

Frase del film: la tua vita è soltanto un sogno. Vieni alla Rekall, per le memorie di tutta una vita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fantascienza, Futuro, Marte, Recensioni, Salvare il Mondo, Spie e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Atto di forza

  1. crysalis88 ha detto:

    Ho visto questo film quando avevo otto anni, credo… ne conservo un ricordo confusionario e un po’ disgustoso. Prima o poi desidero rivederlo, anche perché sta uscendo il remake al cinema! Ma la cosa che mi ha più sorpresa è stato scoprire che è preso da un soggetto di Dick: non ne avevo idea! Farò ricerche in proposito, e sono ancora più desiderosa di rivederlo, adesso 😀

    • sbruuls ha detto:

      Il remake è stato anche il motivo della visione, ed in effetti le scene in cui il malcapitato di turno rimane senza aria su marte sono abbastanza disgustose, soprattutto per un bimbo di 8 anni. 🙂

  2. Albè ha detto:

    Io lo ricordo con molta nostalgia, di quando i film erano trash si ma meno caciaroni

  3. Pingback: Black Book | Il cinefilo insonne

  4. Pingback: Total recall | Il cinefilo insonne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...