Gli spietati


Titolo: Gli spietati
Regia: Clint Eastwood
Cast: Clint Eastwood, Gene Hackman, Morgan Freeman, Richard Harris
Protagonisti: Cowboys
Materia: Western, Omicidi
Energia: Sparatorie
Spazio: Far West
Tempo: 1800

William Munny è stato un pistolero spietato in passato, ha ucciso uomini donne e bambini e ogni tipo di essere vivente.
Ma poi ha conosciuto claudia e l’amore l’ha portato a cambiare vita, ha smesso di bere e si è messo a fare l’agricoltore.
Claudia e morta e l’ha lasciato con 2 figli e mantenerli con la sola fattoria è dura.
Un giorno un pistolero arriva alla sua fattoria per reclutarlo e uccidere due uomini che hanno sfregiato una puttana e riscuotere la taglia.
In realtà il pistolerò è un ragazzo miope che non ha mai ucciso nessuno, Will accetta per i bambini e con se pora il suo amico di vecchie avventure Ned.
Cosi 2 vecchi e un ragazzo miope partono all’avventura e si trasformano in cacciatori di taglie alla volta di Big Whiskey.
Qui dovranno fare i conti con Litlle Bill Dagget, ex pistolero ora sceriffo, che grazie ai suoi vice sceriffi tiene l’ordine in città.
Quando trovano il primo cowboy, Ned ha dei rimorsi di cosicenza e non riesce ad ucciderlo, cosi lo fa Will.
Giorni dopo riescono a trovare il secondo e ucciderlo.
Quando le prostitute portano i soldi delle taglie, Will e il ragazzo vengono a sapere che Ned, che nel frattempo aveva rinunciato, è morto, picchiato e torturato da Little Bill e che prima di morire gli aveva rivelato i nomi dei complici tra cui quello di William Munny.
Will decide di vendicarlo, torna a Big whiskie da solo e sfida Little Bill e tutti i suoi vice in una scena epica.

"I tre Spietati"

Il western realistico fatto da chi ha sempre fatto l’icona e lo stereotipo del cowboy pistolero.
William Munny, un nome che incute timore, famoso per stragi rapine e duelli, interpellato a più riprese durante il film sulle sue imprese, rimane sempre sul vago nelle risposte, perchè come risponde lui alla domanda e anche frase del film: Tu hai mai avuto paura? Non me lo ricordo, ero sbronzo dalla mattina alla sera!
Cosi mentre affiorano sensi di colpa per quel passato che non si può cancellare va a vendicare il suo amico Ned e la prima cosa che fa? inizia a bere.
Mi ricordo ancora i brividi che mi passarono per la schiena al cinema, quando all’entrata in Big Whiskie Will getta nel fango la bottiglia ormai vuota, dopo 11 anni senza bere, preludio dell’apoteosi finale del film.

Bellissimo film e basta!.

Voto finale: Capolavoro

Frase del film: Allora, sto uscendo. Se vedo qualcuno là fuori l’ammazzo. Se qualche figlio di puttana mi spara addosso non ammazzo soltanto lui, gli ammazzo anche la moglie e tutti i suoi amici. E poi gli brucio anche la casa.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1800, Clint Eastwood, Cowboys, Far West, Gene Hackman, Omicidi, Oscar, Recensioni, Richard Harris, Sparatorie, Western e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Gli spietati

  1. La casalinga ha detto:

    Si però non raccontare tutta la trama nelle tue recensioni… 🙂

    • sbruuls ha detto:

      la trama non è tutta… infatti alla fine lui entra nel saloon e…
      Bè cosi te la completo, e questo è un film che va visto e rivisto!
      La scena finale è l’apice del film.. e non è stata descritta!

      🙂

  2. Pingback: Gli spietati | Il cinefilo insonne

  3. Pingback: Gli spietati | Il cinefilo insonne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...